Giugno 27, 2022

Kayak Fishing a Sorrento, 2° evento il 5 Giugno

Il prossimo 5 Giugno ci sarà un 2° evento dedicato al Kayak Fishing in Campania, dedicato alla pesca in mare.

Dopo il buon interesse della passata edizione, lo scorso anno, si è voluto replicare questa gara a prenderanno parte appassionati di kayak fishing provenienti da varie province campane.

L’organizzazione è stata attenta ad apportare le giuste modifiche al programma in modo da permettere a tutti i partecipanti di rendere maggiormente avvincente la competizione che punta ad essere una tra le più ambite in Campania per la pesca in mare da questa tipologia di natante.

Anno dopo anno si cerca di portare ad un livello sempre più alto la competizione, puntando ad un numero sempre maggiore di appassionati ed incentivando il montepremi per i migliori piazzamenti.

Ecco qualche indicazione in merito al REGOLAMENTO

COMITATO ORGANIZZATORE: Kayak Fishing Sorrento a.s.d.
• Direttore di Gara: Mauro Milano; Segretario e Giudice di Gara: Augusto Ercolano.

• LUOGO, il giorno e l’ora in cui avranno luogo le operazioni preliminari: i concorrenti devono trovarsi a
disposizione del Direttore di Gara alle ore 07,00 del 05 Giugno 2022 presso il lido “Resegone” di Meta di
Sorrento (Na), il partecipante che arriverà in ritardo, potrà accedere al luogo della gara soltanto dopo aver
avvertito il direttore o al giudice della gara.


• ORARI: la gara, sarà composta da una fase, salvo piccole modifiche in base ad esigenze organizzative
comincerà inizierà alle 07,30 e finirà alle ore 12.30, L’inizio della gara avverrà tramite un segnale acustico,
quest’ultimo avvertirà anche il termine della gara stessa. La gara si svolgerà comunque siano le condizioni
atmosferiche, e ammesso che ci debba essere un rinvio della gara, la decisione (insindacabile) spetta agli
organizzatori, e saranno rette dal presente regolamento che tutti i partecipanti all’atto della loro iscrizione
dichiarano di conoscere e accettare.


• CAMPI GARA: Corso d’acqua: Latitudine Latitudine 40°38’53″N Longitudine 14°22’44” E – Latitudine
40°39’32″N Longitudine 14°23’44″E


• DOTAZIONI OBBLIGATORIE DI SICUREZZA: E’ fatto obbligo per i concorrenti essere in possesso delle
seguenti dotazioni: giubbotto salvagente conforme alle normative CE vigenti, da indossare ben allacciato
prima di entrare in acqua e durante tutta la gara sino all’approdo a terra a competizione terminata; almeno una pagaia a una o due pale; E’ vietato indossare, e il conseguente utilizzo, di waders e stivali sia cosciali che al ginocchio.


• TECNICHE DI PESCA: Sono ammesse alla competizione unicamente le tecniche di pesca a spinning,
bolentino, tecniche verticali e traina.


• ESCHE: Sono ammesse alla competizione esche artificiali di fattura metallica, legnosa, plastica, siliconica o di derivazione da materiali espansi, sia singole che composte anche con la presenza di pelo o piume. E’
inoltre consentito qualsiasi esca naturale, sia viva che morta, e qualunque genere di pasturazione. E’ vietato l’uso di pane, pane francese e/o pastelle.


• DOTAZIONI: Sono ammessi alla competizione esclusivamente kayak con un solo concorrente a bordo; E’
consentito detenere in kayak più canne di scorta; E’ consentito l’uso del guadino e/o raffio; E’ consentito
l’uso di apparecchiature elettroniche quali fishfinder, ecoscandagli e sistemi GPS; E’ consentita la sola
propulsione umana, anche con l’ausilio di pedaliera per kayak a pinne o elica; è proibito l’uso di qualunque genere di propulsore (motore) elettrico o a scoppio; E’ consentita la zavorra di ancoraggio che dovrà essere ben fissata al kayak.

• CONDOTTA DI GARA: l’azione di pesca deve essere svolta con una sola canna alla volta, e le esche delle
altre canne di riserva non dovranno mai toccare l’acqua risultando ben visibili; l’azione di pesca deve essere esercitata esclusivamente da kayak; ogni concorrente deve osservare una distanza minima di 10 metri dagli altri kayak. Questa regola si applica anche in fase di sorpasso di un altro kayak ad esclusione del momento della partenza ad inizio gara e dell’arrivo al termine della competizione; gli spostamenti possono avvenire esclusivamente per via d’acqua, i luoghi di attracco a riva dovranno essere solamente quelli consentiti dall’organizzazione della gara; durante la gara di pesca è vietato avvicinarsi o farsi avvicinare da altri equipaggi e da persone estranee alla competizione; è vietato attraccare a riva durante lo svolgimento della competizione salvo per necessità fisiologiche, o per problemi fisici, comunicandolo preventivamente agli organizzatori;


• PREMIAZIONE: La premiazione avverrà dopo il controllo e la pesatura del pescato. Le operazioni di
pesatura e conteggio totale saranno eseguite dagli organizzatori delle gare. Sarà possibile compiere la
pesatura SOLO AL TERMINE DELLA GARA.

Saranno premiati i primi cinque classificati, sulla base dei
risultati della pesatura e del conteggio delle catture.
• Per la gara il criterio di valutazione è il seguente:
Punteggi: verrà assegnato un coefficiente fisso per ogni preda a cui verrà sommato il punteggio ottenuto con il
peso relativo. I pesci catturati saranno valutati secondo il seguente punteggio:
• per ogni spigola, cernia, palamita, san pietro, ricciola, corvina, luccio, catturata : 500 punti
• per ogni tonno, pesce spada, aguglia imperiale, alalunga, catturato : 5000 punti
• per ogni leccia, leccia amia, dentice, lampuga catturata : 600 punti
• per ogni barracuda, pagello fragolino, tombarello, serra, orata, rana pescatrice, catturato : 300 punti
• per tutte le altre specie catturate il punteggio sarà pari a 50 punti
Al valore ottenuto con questi punteggi, andrà sommato il punteggio relativo al peso di ogni preda valida:
• Ogni preda valida contribuirà con 1 punto per ogni grammo pesato.


• RESPONSABILITA’: gli Atleti hanno l’obbligo di adottare tutti quegli accorgimenti atti a evitare danni alle
persone e alle cose. L’Autorità Marittima, gli Organizzatori, gli Ufficiali di Gara e gli Ispettori, sono esonerati da ogni responsabilità per danni o incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara, possano derivare alle persone o alle cose attinenti alla gara o a terzi. In caso di difficoltà o pericolo, è obbligo per ogni concorrente prestare soccorso al kayak vicino; difficoltà o pericoli di qualunque natura vanno segnalati.


• NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO: Tutti gli Atleti sono tenuti al rispetto della presente
Circolare Normativa. In particolare sono tenuti ad osservare le seguenti disposizioni: insieme agli
accompagnatori, devono tenere un contegno corretto nei confronti degli Ufficiali di Gara, di tutti gli
incaricati dall’Organizzazione e di tutti gli altri Atleti; devono sottoporsi, se richiesto, ad un controllo prima dell’inizio della gara ed a eventuali successivi accertamenti da parte degli Ufficiali di gara; non possono abbandonare sul posto di gara o gettare in acqua rifiuti di qualsiasi genere e natura, durante e/o al termine della manifestazione; devono mantenere, durante lo svolgimento della competizione, un comportamento tale da non ostacolare l’azione di pesca di altri Atleti; devono esercitare la propria azione di pesca esclusivamente nel posto loro assegnato; devono attenersi all’osservanza delle disposizioni impartite dagli Ufficiali di gara; dopo il segnale d’inizio gara e fino al termine della stessa e la consegna del pescato, non possono ricevere né prestare aiuto né avvicinarsi ad altri Atleti o estranei, né da questi farsi avvicinare; non possono detenere pesci che non abbiano raggiunto la prescritta misura minima, qualsiasi preda sotto misura dovrà essere immediatamente rimessa in acqua con la massima cautela. Gli organizzatori, forniranno idonei contenitori per la raccolta finale di tutti i rifiuti che dovranno essere successivamente trasportati al più vicino posto di raccolta di Nettezza Urbana. E’ fatto obbligo di rispettare e tutelare la natura, nonché di denunciare eventuali comportamenti scorretti da parte degli Atleti o di altre persone aventi attinenza con qualsiasi manifestazione. La mancata osservazione di quanto sopra comporterà provvedimenti disciplinari.
I concorrenti che trasgrediscono le suddette regole saranno puniti con la squalifica dalla gara stessa e
l’azzeramento totale del punteggio ottenuto.

• PREDE VALIDE: Sono considerate prede valide, tutti i tipi di pesci vivi o morti nel rispetto delle misure
minime di legge.
• CLASSIFICHE: la classifica individuale sarà redatta mediante la somma dei punti del pescato.
• OBBLIGHI – Durante le operazioni di rientro, di trasbordo delle attrezzature, di classifica, di premiazione,
ecc., i concorrenti, i componenti della società organizzatrice e gli ufficiali di gara dovranno
obbligatoriamente indossare mascherina e guanti protettivi e rispettare la distanza interpersonale di due
metri. Il concorrente dovrà autocertificare di non essere sottoposto alla misura della quarantena ovvero di
non essere positivo al COVID-19 (vedi allegato da compilare e presentare in caso di richiesta di controllo
da parte degli ufficiali di gara o loro designati).

Per info e dettagli, visita la pagina di riferimento qui (clicca qui) o qui ILPESCATORE 2