Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Da Dangerous Lures arriva UZI 90: un piccolo wtd dalle grandi potenzialità

In questo articolo, realizzato da Gigi Casella di www.spinninginsardegna.com vi parleremo di una nuova creazione della casa italiana DANGEROUS LURES: UZI 90, un piccolo wtd dalle grandi potenzialità.

Un’esca artificiale che ha risolto parecchie giornate difficili, da quando sono diventato pro staff di Dangerous Lures (di Carlo Melis) https://www.dangerouslures.it/ ho avuto la possibilità di fare dei test sulle sue esche completamente artigianali e soprattutto Made in Italy.

UZI 90 è un piccolo top water, con i suoi 9 cm di lunghezza e 18 gr di peso, è un esca che può essere usata sia in mare che in acqua dolce.


In mare e in ambiente salmastro, posso dire che personalmente mi ha dato molte soddisfazioni, soprattutto con la spigola, un predatore di cui sono follemente appassionato.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE
a cura di Carlo Melis, costruttore e ideatore di Dangerous Lures

Partiamo dal nome: Uzi era il mio cane, mio migliore amico e compagno di mille avventure di pesca volato in cielo troppo presto, quindi per rendergli omaggio, ho pensato di dare il nome Uzi a questa esca.
È stato creato appositamente per la spigola, Nasce nella versione 130 mm ottenendo grandi risultati per poi essere prototipato nella misura da 90mm e renderlo adatto alla pesca della spigola, riscuotendo successo con predatori tra i quali; Serra, Lampughe, piccole Lecce amia e black bass.

Dal punto di vista costruttivo, l’Uzi presenta una struttura in resina piena con armatura passante da 1,2 mm crimpata internamente.

Dotato di un bilanciamento di pesi interno, nonostante le sue dimensioni ridotte, permette lunghissimi lanci.

E’ costruito di una miscela particolare, che rende il suo movimento equiparabile a quello delle esche in legno.

LA PROVA IN PESCA
L’attacco in top water è sempre emozionante come lo sono anche i tanti inseguimenti di pesci davvero di grossa taglia.
La spigola è un bellissimo predatore (non tra i più facili da cercare e pescare), che ama cibarsi di cefali.


L’Uzi 90 ne riproduce Il suo nuoto erratico, zigzagando sia con recuperi lenti che con movimenti ampi, riproducendo il movimento di un pescetto che nuota tranquillo.

Sia con recuperi medio/veloci che con movimenti stretti, va ad imitare un cefalo che scappa

usando a volte degli stop and go, simulando un pesce ferito.

In acque calme dove a volte il pesce è molto insospettito al passaggio di altri artificiali, con l’Uzi 90 si riesce a far incuriosire e quindi far attaccare la spigola.
Se fatto nuotare a dovere anche con mare un po’ mosso simula perfettamente un pesce in fuga.

Il suo peso e la sua forma fanno i modo che questo piccolo wtd possa essere lanciato con precisione, sia nelle corte che nelle lunghe distanze. Anche con condizioni di vento teso ha un’ottima lanciabilità.
Altra caratteristica di questo wtd, che lo differenzia da altri, è la sua silenziosità.

In acque interne lo si può usare per la ricerca dell’ambito big one (black bass).

L’Uzi si può trovare nella versione da 90 mm e da 130 mm in diverse colorazioni.

Insomma un piccolo Wtd dalle grandi potenzialità che non può non essere in una borsa di uno spinner, pronto a risolvere giornate difficili e cappotti.

Articolo a cura di Gigi Casella, www.spinninginsardegna.com guida professionale di pesca A.I.GU.P.P.

Per altre info sulle esche artificiali, visitate il sito https://www.dangerouslures.it/ Un saluto a tutti gli amici di PLANETSPIN!

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Giovedì, 15 Ottobre 2020 17:24

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Latest Tweets

From Google
Come riconoscere una buona esca artificiale rigida, hardbait?: https://t.co/iZSRuIDlx7 tramite @YouTube
From Google
La pesca con le esche siliconiche: https://t.co/BOc9EXDojs tramite @YouTube
From Google
Re: ciao tutti https://t.co/UGP19K41qO
Follow Planetspin.it on Twitter

Post Gallery

Come riconoscere un buon posto di pesca a spinning in mare

Ighli Vannucchi, il calcio e la pesca sono le mie passioni

Markos Vidalis: la pesca a spinning in Grecia

Stefano Corsi, il GURU si racconta su PLANETSPIN

Le esche per lo spinning in mare

La pesca è una passione, la spigola la mia sola ragione: Lorenzo Cirri

UZI 90: un'esca polivalente, dalla spigola al serra... e non solo

Yuri, per me la pesca è rispetto per la natura e amicizia

Campionato Italiano Kayak Fishing Mare 2020