Giugno 27, 2022

Tecnica Topwater, conosci il Front Runner?

Oggi andiamo ad approfondire la conoscenza delle tecniche di pesca Topwater e parleremo del Front Runner.

Si tratta di una particolare tecnica di provenienza dal bassfishing, ma con tante applicazioni anche in ambiente salmastro e marino.

Il Front Runner consiste nell’utilizzare un particolare piccolo minnow lipless innestato ad una debita distanza dalla nostra esca wtd.

Sappiamo bene che i puristi dello spinning (one man, one rod, one lure) storceranno un pò il naso. In tanti amiamo pescare il più leggeri possibile e con assenza di appendici (bombarde, affondatori, ecc…) perchè la grande diffusione ed efficacia di questa pesca sta soprattutto nella semplicità. Ma per completezza di informazione e anche per tentare una valida alternativa quando dobbiamo insidiare delle prede in un ambiente troppo sfruttato, non possiamo fare a meno di conoscere il Front Runner.

Come anticipato, utilizzando un piccolo minnow, agganciato al nostro trave, 50/60 cm prima della nostra esca terminale topwater (tipicamente un wtd walking the dog), andremo a simulare un piccolo pescetto (il front runner) che tenta la fuga da un altro piccolo predatore (ovvero il nostro wtd).

Il fragore e le vibrazioni emesse sulla superficie dell’acqua sono maggiormente avvertite dal predatore in caccia

che potrebbe far scattare l’attacco verso il minnow di testa o il wtd in coda con  minor diffidenza, certo del facile boccone.

Abbiamo già approfondito la conoscenza delle abitudini predatorie della spigola, che si accomuna a quelle del cugino d’acqua dolce persico trota (black bass), per cui questa tecnica può essere rivolta anche a questo predatore salso, ma anche a tutti i predatori del sotto costa che sono soliti attaccare le esche di superficie.

In questo video, andiamo a vedere il movimento che il Front Runner riesce a trasmettere al nostro wtd.

La tecnica del Front Runner nasce soprattutto per insidiare i black bass nel periodo estivo

In questo video, invece, vediamo come realizzare un terminale corretto ed efficace.

Grazie a tutti per la lettura, se volete segnalarci nuove introduzioni o collaborare con noi, utilizzate il modulo CONTATTI presente nella pagina, come sempre un saluto a tutti gli amici di PLANETSPIN!