Giugno 21, 2024

Planetspin

Pesca in mare e acqua dolce

A pesca con Nicoletta, dalla Sardegna con l’acqua di mare che scorre nelle vene

Oggi sulle pagine di planetspin, introduciamo una nuova amica, il suo nome è Nicoletta e ci racconta la sua storia dalla bellissima Sardegna.

Ho voluto realizzare una piccola intervista dopo aver letto sulla sua pagina facebook una bellissima dedica alla sua terra natia e al popolo della Sardegna, di cui cito qualche piccola parte.

Sono Sarda e non vivo dentro i nuraghi già da qualche millennio. Sarda scritto volutamente con la S maiuscola, sia chiaro. Non è mica un errore grammaticale, ma è piuttosto un sinonimo di chi come me sente la sardità come appartenenza a questa isola meravigliosa.

Credo di aver capito perfettamente quello che vuole trasmettere, perché c’è un grande bisogno oggi giorno di mostrare la nostra appartenenza e sentirsi orgogliosi di far parte di un territorio e di un popolo che agli occhi dei tanti viene spesso stereotipato per gli aspetti più marginali e in parte anche negativi.

 

Qualcosa di molto simile succede anche ad altri popoli e terre, come Napoli, i napoletani ed il sud in genere di cui faccio parte anche io.

E continua…

Sono Sarda, si.
Perché noi nasciamo prima sardi e poi italiani. Non è snobbismo, non è arroganza: è la consapevolezza che la nostra Sardegna è nostra madre e nostro padre.

Ma conosciamo meglio Nicoletta, leggiamo la sua storia e il suo progetto web dedicato alla pesca sportiva.

Mi chiamo Nicoletta Congia, nasco in Sardegna e ho la salsedine nel sangue.
Mi avvicino alla pesca da piccola, una passione che mi è stata trasmessa da mio padre che portava me e i miei fratelli in scogliera a pescare piccoli pesci di scoglio, gronghi e murene.

 

Circa 7 anni fa, grazie a mio fratello che già praticava spinning, mi avvicino a questa tecnica e ne rimango affascinata.

Già dopo il primo piccolissimo barracuda so che non smetterò più.

La pesca a fondo non mi aveva mai regalato quella scarica di adrenalina. Per anni mi tengo lontana da gruppi di pesca e non sono molto social come pescatrice.

L’anno scorso decido di aprire un profilo Instagram spinning.girl79 e mi iscrivo ad alcuni gruppi facebook in cui pubblico le mie catture.

Ma ho un carattere ribelle e sono uno spirito libero, quindi alcune dinamiche mi andavano strette così ho deciso con la mia socia Cinzia Bertuzzi, con cui è nata una bella amicizia e un sodalizio umano al di là dei social, di provare a creare un nostro gruppo, diverso dagli altri proprio perché gestito da due donne.

Nella foto sotto, invece, Adriana e Nicoletta, che sono sempre insieme nelle avventure di pesca.

Siamo due guerriere piene di passione per la pesca, che proviamo a trasmettere con i nostri post.

Il nostro scopo è creare un gruppo in cui scambiarci opinioni, consigli, condividere la nostra passione, creare informazione e sensibilizzare verso temi per noi importanti quali i rilasci e la pulizia dei nostri spot.

 

Ecco il link al gruppo facebook spinning in mare e non solo (pesca a 360°) qui (clicca qui)

In conclusione non ci resta che ringraziare Nicoletta per la sua gentilezza e disponibilità, con la speranza di leggerla nuovamente sulle pagine di PLANETSPIN!

Grazie a tutti per la lettura e come sempre un grande saluto a tutti gli amici di PLANETSPIN!

Clicca qui per aggiungerti al gruppo whatsApp planetspin (link)