Luglio 14, 2024

Planetspin

Pesca in mare e acqua dolce

La pesca al femminile: da Malta, Doreen la regina dei polpi

In questo articolo parliamo di Doreen Polidano, vive a Malta, pratica pesca subacquea ed è una vera regina nell'arte della pesca al polpo

La passione per la pesca non ha limiti, né dal punto di vista tecnico, né da quello fisico e nemmeno di genere.
Oggi raccontiamo la storia di Doreen che pratica la pesca subacquea nelle acque della bellissima Malta.

Questo 2023 ricco di novità su planetspin. Diamo vita ad una rubrica, la “pesca al femminile” che sarà curata da una nuova collaboratrice, Nicoletta, di cui abbiamo già parlato e conosciuto la storia qui (clicca qui). Leggiamo cosa ci scrive.

Un saluto a tutti da Nicoletta! In questa rubrica realizzeremo degli articoli di facile lettura, per raccontare la storia delle donne pescatrici e del mondo della pesca visto con gli occhi di una donna. Cercherò di far trasparire quel lato emozional-alternativo che solo una donna può conoscere, cercando di trasmetterlo al pescatore medio, che nell’immaginario collettivo è tipicamente maschile.

Inizio da una donna che stimo molto per il suo coraggio e la sua resilienza. Parlo di Doreen Polidano, vive a Malta, pratica pesca subacquea ed è una vera regina nell’arte della pesca al polpo.

La sua passione per le immersioni nasce fin da bambina:

Quando avevo 3 anni mia madre mi diceva che quando mi portava a nuotare e mi metteva i braccioli

ma non li volevo mai e l’unica cosa che mi piaceva era osservare il fondale con la maschera.
Quando ero adolescente ricordo sempre che mi sentivo diversa dagli altri quando andavo a nuotare perché avevo sempre voglia di immergermi e raccogliere delle conchiglie, non solo nuotare.

In questa foto ci mostra il polpo più grande che abbia preso (finora), con oltre 6 kg di peso!!!

E continua.

Quando conosco mio marito gli dico di voler iniziare a praticare pesca subacquea, lui resta piacevolmente colpito.

Era il 1985. Qui a Malta serve un permesso della polizia. Lo prendo. La prima volta siamo stati in acqua per un’ora e ho visto il mio primo polpo. Mi fermo solo quando nascono i miei due figli e quando ricominciamo ci immergiamo solo in estate.

Nel 2014 mio marito è morto ed è stato molto difficile per me e per i miei figli.

Smetto di immergermi per un anno, non voglio più andare vicino al mare

Ma il richiamo del mare è forte e la sua passione diventa una cura contro la depressione.

Ho capito che volevo fare qualcosa per la mia salute mentale.
Non è stato facile, inizialmente, nonostante facessi del mio meglio riuscivo a nuotare solo per un’ora, ma giorno dopo giorno aumento le ore.

Adesso faccio 5, 6 o 7 ore di pesca sub e lo faccio tutto l’anno.

Nel 2022 un altro episodio spiacevole fa vacillare la sua passione, ma lei con la sua forte resilienza decide di non farsi abbattere.
Un anno fa il 28/6/2022 trovai un uomo sott’acqua e quello fu il mio grande incubo.
Ma tornai in acqua dopo due giorni perché non volevo che questa cosa mi distruggesse.

Ora Doreen è affetta da una fastidiosa infezione alle orecchie quindi non può immergersi per un po’, nell’attesa di dedicarsi nuovamente alla sua più grande passione si dedica alla corsa.
Prendo parte a gare, mezza maratona e questo febbraio, il giorno del mio compleanno ho preso parte ad una maratona. È il mio grande regalo per me stessa. Ci racconta.

Ho chiesto a Doreen che attrezzatura usa per pescare i polpi e come riesca ad individuarli:
Oltre alla conoscenza dell’habitat ideale, per la cattura uso il gancio se lo scopro nella tana, se invece è grosso uso un fucile subacqueo. Identifico il polpo nelle tane qui intorno o osservando dei pesci che guardano lo stesso posto. Allora cerco di guardare lentamente verso il basso per individuare il polpo.

Infine ho chiesto a Doreen se ci può suggerire una ricetta tipica maltese a base di polpo. Eccola qui:

POLPO CON AGLIO
Ingredienti:
1 kg di polpo
6 teste d’aglio
Il succo di mezzo limone
Aceto di vino qb
Olio d’oliva qb
Un mazzetto di prezzemolo
Sale
Pepe
Foglie di alloro

La preparazione è identica alla nostra insalata di polpo, ma con alcune differenze: quando il polpo viene cotto si aggiungono delle foglie di alloro e dei grani di pepe; al condimento si aggiunge un po’ di acqua di cottura del polpo tenuta da parte e fatta sfreddare.

La ricetta originale può subire variazioni se nei giorni successivi volete avvicinarvi o avere contatti con altre persone, il nostro consiglio è magari diminuire il quantitativo d’aglio a piacere 🤣🤣🤣🤣.

Doreen per me è una donna speciale che ho sempre ammirato. Da psicologa spero che la sua storia possa essere di esempio per tutte le persone che in questo momento stanno soffrendo.

Dedicarsi a se stessi e coltivare una passione è un ottimo modo di salvarsi da tanti mali che posso affliggere l’animo umano.

Testo a cura di Nicoletta Congia e foto di Doreen Polidano dal suo profilo facebook.

In conclusione, ringrazio davvero infinitamente Nicoletta e Doreen per la loro disponibilità e gentilezza. Spero che l’articolo vi sia piaciuto, non dimenticatevi di commentare l’articolo per farci conoscere la vostra opinione!
Grazie a tutti per la lettura e come sempre un saluto a tutti gli amici di PLANESTPIN!

Clicca qui per aggiungerti al gruppo whatsApp planetspin (link)

Articoli correlati

A pesca con Nicoletta, dalla Sardegna con l’acqua di mare che scorre nelle vene