Luglio 14, 2024

Planetspin

Pesca in mare e acqua dolce

1° prova provinciale TROUT AREA (3° Sociale PROSPIN) – le PAGELLE

Domenica 5 marzo, si è disputata presso il lago Sampei a Castello del Lago (AV), la prima prova del provinciale TROUT AREA, valevole anche come terza prova del sociale PROSPIN.

In linea generale il lago ha risposto molto bene, grazie all’immissione prevista per la gara che va ad aggiungersi al buon quantitativo di stanziale già presente nello specchio d’acqua.
Non ci sono state sorprese in merito ai primi posti, Iscaro e Valente hanno ancora il controllo generale della situazione, ma pian piano stanno maturando nuovi anglers, che minano il predominio e rendono la sfida più avvincente e soprattutto stimolante anche per loro.
Passi avanti sono stati fatti da tutti, soprattutto le nuove leve, che in più occasioni, con tenacia, costanza e grande concentrazione portano via nei vari sfidini, trota dopo trota, punti importantissimi al gruppo inseguitore, nella classifica finale.

Ecco la classifica di questa giornata, provvisoria per quella finale.

Ecco le pagelle di questa domenica, partendo dalle posizioni di coda.

Tutto da rifare per il nostro Sordillo, che non riesce ad andare oltre al pareggio in diverse occasioni. Ma la strada è lunga e la sua grande passione gli porterà sicuramente buoni frutti. Sempre con il sorriso, un valido elemento per il gruppo e sa stare al gioco, anche quando non “gira” propriamente tutto per il verso giusto.
VOTO – nc Non esprimo un voto perchè non ho ancora avuto l’onore di gareggiare con lui, ma spero alla prossima di non capitare io come vittima sacrificale della sua voglia di rivalsa…

Emanuel non ha mezze misure, o entra in partita o non ci azzecca proprio. Un’unica grande, immensa vittoria, dà un pò di colore ad una giornata decisamente no. Ma sono sicuro si tratta di un diesel che presto entrerà in carburazione, ci sono tutti i buoni propositi per aumentare la cilindrata… e il numero di catture.
VOTO – nc Anche in questa occasione, non posso esprimere un voto perchè non ho ancora avuto l’onore di gareggiare con lui.

Andrea c’è. La strada per essere competitivo è ben chiara… ma lui svolta di continuo, perchè non credo sia questo il suo vero obiettivo, più che altro è lo stare insieme e la voglia di divertirsi tra amici il motivo trainante per lui. Tuttavia ruba una vittoria FONDAMENTALE nell’ultima sfida dove porta via, punti importantissimi al netto della classifica finale provvisoria al suo sfidante di turno. Liscia una vittoria per quella trota che non arriva mai… ma sono sicuro che allenamento e costanza porteranno frutti già dalla prossima sfida.
VOTO  5 

Il piccolo di casa TROISI si sta facendo largo a spallate, ma dopo una bellissima vittoria nella sua prima sfida, non riesce ad andare oltre qualche pareggio. Forse deve mettere un pò di massa… ma di sicuro forza ne ha, viste le ferrate… e che ferrate! C’è da migliorare, ma sicuramente di strada ne ha fatta tanta per essere alle sue prime competizioni di AREA.
VOTO 5 +

Eh… Carmine… era cominciata bene, molto bene. Ma la sorte ha voluto che già dalla seconda sfida, perdesse qualche pezzo per strada. Aveva ripreso poi, il filo della pescata, ma si è lasciato tramortire dalle KUGATE che ribaltano la sfida e lo portano a pancia in su, come una tartaruga che non riesce più a capovolgersi.
In altre sfide, poi ha incontrati senza il suo volere, i mostri sacri, e allora, per colpa anche del sole, ha dovuto togliere il suo copricapo piumato, e si sono definitivamente chiuse le danze. Ma sono sicuro che ha tante carte da giocare e già dalla prossima, arriveranno piacevoli soddisfazioni per risalire i gradini della classifica, corta e ripida. Per tutti.
VOTO 6-

Ma Capone dà certe pizze! Oltre a farle, le dà di santa ragione quando centra la sfida. Ma proprio nel più bello, in diverse occasioni, per colpa di qualche pecca a livello di attrezzatura e di feeling con il suo setup “canna, mulo e soprattutto guadino”, gli fanno perdere trote e punti.
Un vero peccato perchè poteva vincere di più, e anche togliere aria a chi respira a pieni polmoni da troppo tempo, a favore degli inseguitori che annaspano. Contro di lui, la prossima volta c’è da stare attenti, ha capito come rimediare…
VOTO 6

Marco pesca… e come pesca! Ma ci sono dei vuoti a metà gara che sinceramente faccio fatica a comprendere. La scelta dell’esca non è mai frutto della casualità, ma conseguenza di scelte e ragionamenti ben precisi. Quando capisce la fascia d’acqua e come mangiano i pesci, è un rullo compressore. Crank, jerk, spoon, fate strada che Marco tira via anche le pietre dal fondale… ma poi fluttua come una piuma in cielo, sospeso ed in balia dei venti gelidi dell’artico che cristallizzano una prestazione da mezza classifica un pò sciapida, ma mai scialba.
Per il mio modo di vedere, meriterebbe una posizione mooooolto più alta.
VOTO 6

Vins è la prima sorpresa di questa giornata di pesca. Sta facendo passi da gigante ed ha personalità e voglia per ambire ai posti più alti in classifica. Concentrato, sempre attento, studia e si impegna. Da supporto alla squadra, anche con una parola di incoraggiamento e pian piano si sta ritagliando un ruolo preciso nel team.
Un look che ammalia anche la trota più disinibita. Avanti così.
VOTO 6+

Il fratello maggiore di casa TROISI è costante. Macina lanci su lanci, ha tecnica e inventiva, ma gli manca quel tanto in più per fare il salto di qualità, che arriverà sicuramente a breve. In questa giornata si è fatto valere con le nuove leve, a differenza di altri che hanno lasciato contro questi, punti fondamentali ai termini della classifica.
Il sorteggio degli sfidini tuttavia non è stato il migliore per lui, che si è lasciato forse scoraggiare, da una sorta di “timore reverenziale” contro i PRO, ma senza mai rinunciare alla sfida e imbracciando con fiducia il suo fioretto.
Purtroppo “spadacciando” a volte nel vuoto, ma è li nel gruppo e non molla mai. E si fa sentire.
VOTO 6

Una giornata con partenza in salita già dai primi turni. Ma non si è fatto scoraggiare e piano piano ha cercato di rimediare con la sua intelligenza piscatoria, che contraddistingue il vero pescatore da AREA.
Si è lasciato ispirare dai risultati degli altri garisti, ma sempre a modo suo, ha mediato le scelte per risolvere sessioni di pesca dove le piccole trote aggredivano con irruenza, senza lasciarsi portare a guadino in modo facile. Rosica punti importanti per restare nel gruppo di mezza classifica e per poter aspirare ai gradini più alti.
Per me ha stoffa. Stile in pesca e affinità di gruppo eccezziuunaaaal veramente. Grande Nick.
VOTO 6+++

Sante è, secondo me, una grande sorpresa in questa giornata di pesca. E’ l’outsider perfetto. Concedigli un unghia, perderai la mano, se non tutto il braccio.
Se avesse avuto più cazzimma, convinzione e più ambizione (e un pò di alternativa e scelta a livello di attrezzatura ed esche), avrebbe raggiunto la vetta molto facilmente.
Oggi è stata la sua giornata, ma sono curioso di seguirlo nelle prossime sessioni di pesca per capire se si tratta di un evento fortuito o abbiamo un nuovo pericolo da temere… Ad majora!
VOTO 7

Tra una dronata e un’altra, riesce a pescare, anche con la maglietta al contrario. Una bellissima giornata, ho dato tutto e sono stato salvato da un FMRSSSGGHHRTR che mi ha fatto ribaltare una situazione di sottomissione, nella stretta presa asfissiante, di uno IENCO assatanato, in uno sfidino partito male. Nel complesso fortunato, il sorteggio mi ha evitato tutti i garisti presenti nelle posizioni di testa, ma non vedo l’ora di misurarmi nuovamente con tutti voi.
VOTO? QB Fate voi.

Una posizione di alta classifica che arriva non a caso. Per Carmine c’è impegno, voglia di fare, competitività e maturazione anche dal punto di vista della gestione delle varie fasi di pesca e del contorno emotivo. Allenamento e costanza, credo siano le sue carte principali che gioca con sapienza e esperienza. Scelta dell’attrezzatura, come scelta dell’esca giusta, al momento giusto, sono frutto di ricerca e studio. Tutto meritato.
VOTO 7

La sorpresa non è vederlo oggi sul podio, ma che sia riuscito già in passato ad esserci. Questo risultato arriva da lontano, giorno dopo giorno, lancio dopo lancio, cattura dopo rilascio.
Per Pierfrancesco poteva essere la giornata perfetta, se non avesse lisciato le due ultime sfide dove ha racimolato solo un punticino, vittima di un turno finale dove ha trovato uno scatenato sfidante, che ha indovinato prima di lui cosa e come fare.
Ma è lì. Guarda 14 pescatori dall’alto, e assapora il gusto agrodolce che condisce molte volte queste giornate di pesca, dove il livello è talmente alto, che sono i dettagli e quel “pizzico di fortuna” a fare la differenza. Avanti tutta.
VOTO 7+

Il livello altissimo a cui ci ha abituati è frutto di tanto sacrificio, spirito di dedizione e allenamento. Grazie a questo, Alberico riesce a capire prima di tanti altri, cosa presentare al predatore quell’esca, per indurlo all’attacco istintivo.
Una partenza TOP contro atleti di alto livello, un percorso non ricco di insidie, che però ha presentato il conto alla fine, dove proprio è stato un susseguirsi di mangiate corte e svogliate che hanno fatto perdere punti preziosi.
Sempre pronto a condividere le sue esperienze e le sue conoscenze, non si riserva mai di svelare i suoi segreti. Un elemento prezioso per tutto il team. “Vale” nte molto.
VOTO 8

Di un altro pianeta. Oltre ad aver disputato l’ennesima gara senza sbavature, con la disinvoltura di chi, se avesse voluto, poteva andare oltre, ha dedicato (e dedica) tempo ed energie, anche dal punto di vista organizzativo e gestionale delle fasi di pesca, prima durante e dopo.
Trovare sbavature è davvero difficile. Assistere al modo di pescare di Iscaro è assistere all’arte della pesca, riesce a trasmettere con il dono della sintesi e con la pratica, concetti e teorie molto complesse.
La punta di diamante del team, brilla e attrae con il suo magnetismo e la leadership indiscussa.
VOTO 9

Grazie a tutti per la lettura e come sempre un saluto a tutti gli amici di PLANETSPIN e PROSPIN