Luglio 14, 2024

Planetspin

Pesca in mare e acqua dolce

Trout area, Lorenzo Arenare in testa al CLUB AZZURRO

La stagione della trout area 2022/2023 è in fase di chiusura e per la seconda volta, dopo quella dello scorso anno, si è svolta una delle competizioni più avvincenti e anche più lunghe, che prende il nome di CLUB AZZURRO.

A questa serie di gare possono accedere i migliori 24 anglers che si sono distinti tra le varie qualificazioni

dalle selettive durante l’anno: regionali, semifinali e finale del campionato italiano di trout area, per poi passare alla gara più sentita d’Italia il club azzurro, da cui verrà fuori la nazionale italiana.

Quest’anno l’evento si è svolto nello splendido scenario dei laghi “Le Vecchie Ghiacciaie del Reno” in provincia di Pistoia. Qui, 24 concorrenti si sfidano per due giorni in 6 gare, una vera battaglia molto stancante ma piena di adrenalina, dove ogni piccolo dettaglio fa la differenza e ogni errore è pagato a caro prezzo.

Ecco la classifica finale dei piazzamenti

Al primo posto troviamo Lorenzo Arenare, ormai un veterano in questa disciplina che si porta a casa il titolo e di diritto anche l’inserimento nella nazionale italiana.

Andiamo a scoprire qualcosa di più di questo campione, che ci racconta brevemente la sua storia nella pesca sportiva e il suo percorso formativo.

Ciao sono Lorenzo Arenare la mia passione per la pesca è cominciata all’età di 6 anni

con la pesca alla carpa nel laghetto, per poi evolversi negli anni, con le gare agonistiche con la tecnica della roubaisienne.

Nel 2013 un ragazzo per scherzo mi portò a fare una pescata a spinning alla trota e da li è partito tutto.
Iniziai ad informarmi di questa nuova disciplina chiamata trout area: rispetto del pesce, agonismo ai massimi livelli, sfide, semi finali, finali… E’ stato subito amore, per cui iniziai a comprare tutta l’attrezzatura per dedicarmi con costanza negli allenamenti. Allenamenti che mi hanno ripagato fin dalla prima competizione a cui ho partecipato.

Nel passare digli anni non ho mai abbandonato questa disciplina e ho cominciato a fare gare di federazione, provinciali, regionali, italiani, fino a quando non si è avverato il sogno di far parte della nazionale italiana di trout area per 2 anni di fila.


Chiudo questo club azzurro primo assoluto, aggiudicandomi il posto in nazionale per la terza volta con due primi di settore e quattro secondi di settore, con un complessivo di 10 penalità.

Nel palmares di Lorenzo Arenare lo troviamo 2 volte campione del mondo a squadre e 2 medaglie di bronzo nella classifica individuale.

A questo punto approfittiamo della gentile disponibilità di Lorenzo per chiedergli un suo consiglio dedicato chi vorrebbe approcciarsi a questa tecnica o semplicemente migliorarsi, leggiamo cosa ci scrive in merito all’attrezzatura.

L’attrezzatura è fondamentale in questa disciplina perchè ogni piccolezza può far la differenza: serve una grande attenzione a tutto il sistema pescante, non bisogna lasciare nessun dettaglio al caso.

Dal tipo di amo da associare alla nostra esca, al filo, passando per la canna alla taratura perfetta della frizione del mulinello e… soprattutto le esche.

Il mio consiglio è allenarsi sempre e migliorarsi soprattutto nella cura dei dettagli

che possono sembrare banali ma sono la chiave per avere successo in questa tecnica, così come nelle altre discipline del nostro sport preferito.

Leggi altri articoli dedicati alla trout area su PLANETSPIN qui (CLICCA QUI)

In conclusione non ci resta che ringraziare Lorenzo Arenare per la sua disponibilità e gentilezza.
Ho avuto modo di gareggiare con lui alla finale e, se devo essere sincero, mi ha piacevolmente sorpreso per la sua genuinità e spontaneità, oltre che per l’umiltà che lo contraddistingue.
Avanti così e resteremo in contatto con te per conoscere l’avanzamento del campionato mondiale di trout area in Lituania…

Grazie a tutti per la lettura e come sempre un grande saluto a tutti gli amici di PLANESTPIN!

Clicca qui per aggiungerti al gruppo whatsApp planetspin (link)