Aprile 18, 2024

Planetspin

Pesca in mare e acqua dolce

Lago Teaterno, itinerario pesca Abruzzo

In questo articolo andiamo alla scoperta di un nuovo itinerario di pesca in Abruzzo, il lago Teaterno in provincia di Chieti

In questo articolo andiamo alla scoperta di un nuovo itinerario di pesca in Abruzzo, il lago Teaterno in provincia di Chieti.

Il Lago Teaterno, da alcuni anni, è diventato il luogo di ritrovo preferito per la maggior parte degli appassionati del Carp Fishing, abruzzesi e non. Nato, infatti, quasi esclusivamente per la pesca sportiva invernale della trota iridea, si è trasformato man mano, in un moderno “Reservoir” praticamente adatto allo svolgimento di numerose discipline, in ogni periodo dell’anno.

Informazioni generali

Lago per la pesca sportiva, circolo ippico, campo di lancio tecnico di precisione, tiro con l’arco e fattoria didattica, sono il “biglietto da visita” del comprensorio del Teaterno, insieme ad un ristorante, snack-bar e parco giochi per bambini. La disponibilità e la sensibilità dimostrata dal titolare, Cesidio Lissa Lattanzio, nei confronti dei praticanti del Carp Fishing, ha consentito inoltre, di realizzare numerose iniziative a carattere sportivo e di ricerca.

Il censimento dei pesci più grandi, presenti nel lago, la classificazione degli esemplari in base alla specie, all’aspetto ed ai caratteri significativi, sono soltanto alcuni esempi dell’evoluzione della pesca sportiva, oggi sempre più attenta alla salvaguardia della fauna ittica.

Queste iniziative, in corso da circa cinque anni, hanno consentito di monitorare oltre 600 esemplari, tra carpe ed amur, rivelando aspetti inconsueti della vita dei ciprinidi, quando sono sottoposti ad una forte pressione di pesca.

Come raggiungere lo spot

MAPPA

Regolamento

Per consentire a tutti gli appassionati, di praticare serenamente la propria disciplina preferita, la Direzione del Lago Teaterno rilascia un’apposita autorizzazione alla pesca, dopo aver accertato i necessari requisiti, per la corretta pratica del Carp Fishing.

La tessera viene rilasciata GRATUITAMENTE ed implica la conoscenza ed il rispetto delle norme generali del Regolamento Generale e delle specifiche norme che regolano la Pesca Sportiva.

Origini

Il Lago Teaterno, da alcuni anni, è diventato il luogo di ritrovo preferito per la maggior parte degli appassionati del Carp Fishing, abruzzesi e non. Nato, infatti, quasi esclusivamente per la pesca sportiva invernale della trota iridea, si è trasformato man mano, in un moderno “Reservoir” praticamente adatto allo svolgimento di numerose discipline, in ogni periodo dell’anno.

Lago per la pesca sportiva, circolo ippico, campo di lancio tecnico di precisione, tiro con l’arco e fattoria didattica, sono il “biglietto da visita” del comprensorio del Teaterno, insieme ad un ristorante, snack-bar e parco giochi per bambini.

La disponibilità e la sensibilità dimostrata dal titolare, Cesidio Lissa Lattanzio, nei confronti dei praticanti del Carp Fishing, ha consentito inoltre, di realizzare numerose iniziative a carattere sportivo e di ricerca. Il censimento dei pesci più grandi, presenti nel lago, la classificazione degli esemplari in base alla specie, all’aspetto ed ai caratteri significativi, sono soltanto alcuni esempi dell’evoluzione della pesca sportiva, oggi sempre più attenta alla salvaguardia della fauna ittica.

Queste iniziative, in corso da circa cinque anni, hanno consentito di monitorare oltre 600 esemplari, tra carpe ed amur, rivelando aspetti inconsueti della vita dei ciprinidi, quando sono sottoposti ad una forte pressione di pesca.

Tecniche di pesca

La tecnica maggiormente praticata è il carpfishing. Tutto il sottoriva è comunque particolarmente interessante in ogni periodo dell’anno, soprattutto nel tratto di sponda parallelo al canale di bonifica, individuabile da alcuni cippi in cemento.

Il terminale utilizzato maggiormente è il classico “in line” con un finale in dacron piuttosto corto, ma da alcuni anni, con la rapida diffusione del Carp Fishing, molti preferiscono adoperare delle soluzioni più ricercate, anche per quanto riguarda gli inneschi.

Un sistema molto efficace è quello denominato “method”, al contrario delle abbondanti pasturazioni, che non determinano differenze sostanziali, tra la ricerca dei grossi esemplari ed un elevato numero di catture.

I mix fruttati rendono molto in qualsiasi periodo dell’anno, così come quelli discretamente speziati; il pellet è molto efficace nel periodo invernale, innescato direttamente sul capello. Tutte le boilies “ready made” sono redditizie, ma nel Lago Teaterno, ogni “buona” novità, in tema di esche, viene associata dalle carpe come nuovo cibo disponibile e le abboccate non si fanno attendere.  

Ecco la mappa interattiva degli itinerari di pesca in Italia realizzata da PLANETSPIN

Caratteristiche del lago

Il Teaterno è un bacino di pesca che deriva da una cava di breccia. È lungo circa 200 metri ed ha una larghezza massima di 95 metri. La sua profondità massima è di 7 metri ma già ad un metro dalla sponda troviamo più di tre metri d’acqua. La parete del lago è interamente rivestita di breccia ed argilla e manca quasi completamente la vegetazione.

Il lago è circondato da 105 panchine che possono ospitare fino a due pescatori l’una, per una capienza complessiva di 210 persone. Nel periodo invernale, e comunque quando le condizioni di temperatura dell’acqua lo consente, il Teaterno funziona come bacino di pesca alla trota. Nei periodi di normale affluenza ripopoliamo il lago con circa dieci quintali di trote a settimana. Tutto l’anno, ma soprattutto nel periodo estivo, il lago permette la pesca alla carpa tramite la disciplina del CARP FISHING. Su richiesta i pescatori possono restare anche la notte.

Credit pagina ufficiale LAGO TEATERNO Link diretto qui (CLICCA QUI)

Grazie a tutti per la lettura e come sempre un saluto a tutti gli amici di PLANESTPIN!

clicca qui per aggiungerti al gruppo whatsApp planetspin (link)